Tanti ospiti al festival!

(da sinistra) Simone Grosso, Giorgia Palmucci, giovani interpreti di Centosanti, Ernesto Nicosia, Roberto Gambacorta, produttore del corto e Roberto Moliterni, regista di Centosanti

Nella serata di martedì 26 abbiamo avuto in apertura il corto Centosanti di Roberto Moliterni, incentrato sui furti d’opere d’arte perpetrati ai danni del nostro patrimonio artistico, sfondo ad una storia adolescenziale di crescita del protagonista.
Oltre al regista è stato presente alla proiezione anche il produttore, Roberto Gambacorta.

Mario Garofalo, regista di Madeleine, il Direttore Ernesto Nicosia e Alfio Ciciotti, presidente di AMISMA

(da sinistra) Mario Garofalo, regista di Madeleine, il Direttore Ernesto Nicosia e Alfio Ciciotti, presidente di AMISMA

Come film in concorso abbiamo avuto Madeleine, opera seconda di Lorenzo Ceva Valla e Mario Garofalo.
I due registi, già ospiti del santa marinella film festval con la loro opera prima Ainom, storia di un’immigrata clandestina che cerca di riunirsi alla sua famiglia, tornano con questo film sempre al femminile, sempre per tratteggiarci la figura di una donna (in fieri) ma dal carattere già ben delineato.
A presentare l’opera abbiamo avuto il regista Mario Garofalo.

Stasera, mercoledì 27 luglio, sempre alle ore 21,15 avremo:
in apertura il corto Lo so che mi senti di Francesca Mazzoleni uno dei tre film brevi prodotti dal CSC production. La regista, che ha assicurato la sua presenza, ha puntato la macchina da presa su un problema molto sentito che potrebbe esser considerato quasi una metafora sui problemi di comunicazione tra padri e figli.
a seguire
Il bambino di Vetro opera prima di Federico Cruciani che ci rappresenta una situazione famigliare in un ambiente in odore di mafia. L’opera, verista e realizzata in dialetto siciliano, verrà presentata alla presenza del regista nella versione sottotitolata.

Domenica 24 luglio, inizio applauditissimo del concorso

Gli organizzatori Alfio Ciciotti, Roberto Baffari dell’Associazione Amici di Santa Marinella ed Ernesto Nicosia

Gli organizzatori Alfio Ciciotti, Roberto Baffari dell’Associazione Amici di Santa Marinella ed Ernesto Nicosia

Applauditissimo il corto Fiori di carta di Federica Salvatori dal pubblico accorso nonostante la minaccia di pioggia, rimasta fortunatamente allo stato di minaccia per tutta la sera, opera che ha praticamente aperto la rassegna.

Dopo gli applausi al corto e alla sua giovane regista, Andrea D’Ambrosio ha presentato Due euro l’ora opera prima che ha già ottenuto una messe di successi in tutti i festival e le rassegne cui ha partecipato.
Con una disponibilità degna della miglior tradizione partenopea, il regista ha risposto puntualmente, nonostante l’ora tarda, a tutte le domande che gli sono state poste dal pubblico, domande che, per il tema del film, si sono riversate nel campo del sociale e del politico.

Leggi il resto di questo articolo »