Inaugurazione del festival

Si apre, sabato 28 luglio alle ore 21 nel giardino dell’hotel Le Palme di Santa Marinella, la kermesse tirrenica con un saluto delle Autorità e l’illustrazione dei criteri che hanno guidato gli organizzatori nella selezione delle pellicole.

Al termine “Conferenza con proiezioni” un ricordo di Alessandro Blasetti a venticinque anni dalla scomparsa.

Parafrasando il sottotitolo dell’ultima opera autoriale del Regista, Io, io, io … e gli altri, ne illustreranno gli aspetti meno noti al vasto pubblico con l’ausilio di “proiezioni” la figlia del regista Mara, Alfredo Baldi e Ernesto G. Laura.

Nel corso della “conferenza” sarà presentato, tra l’altro,  quel che resta di “Sole” il capolavoro blasettiano dei tempi del muto.

Alfredo Baldi, per la Cineteca di Bologna che conserva l’Archivio Blasetti, con l’aiuto di valenti esperti, ha montato in maniera scientifica, i frammenti di pellicola, le fotografie e i cartelli, espunti dai giornali dell’epoca, offrendoci un’idea diquello che i nostri nonni avranno visto nelle sale dell’epoca.

Sole. Ipotesi per un’edizione critica sarà presentato grazie alla collaborazione della Cineteca di Bologna e della Cineteca Nazionale.

A seguire un’altra “chicca” per il pubblico del santa marinella film festival “Caccia alla volpe nella campagna romana” del 1938. Il primo esperimento di “colore” effettuato in Italia. Blasetti fu il primo a sperimentare in patria l’uso della pellicola a colori con tutte le complessità che a quel tempo ciò comportava.

www.santamarinellafilmfestival.org

info@santamarinellafilmfestival.org

Via Fabio Massimo 107 – 00192 Roma

335 6547394 / 06 36000505