Anna Addamiano

Anna Addamiano è nata a Roma dove oggi vive e lavora. Terminati gli studi classici si dedica alla pittura ed al disegno. Dopo un periodo di formazione all’estero, si iscrive all’Istituto Superiore di Scienza e Tecnica dell’Opinione Pubblica. A margine di un incontro tra pittori di varie scuole nel 1976 incontra Emilio Vedova le offre l’incarico di sua assistente all’Accademia, sempre a Venezia l’anno successivo incontra Virgilio Guidi il quale manifesta vivo apprezzamento per la sua opera tant’è che la vuole come illustratrice di un suo libro di poesie Giulia e il teatro degli occhi editato da Carte Segrete.

Nello stesso periodo realizza le immagini per le sigle di servizi RAI di Virgilio Sabel Sapere (1976), Adolescenza (1978), Lingua e dialetto (1981).

Nel 1983, a Roma, Pericle Fazzini utilizzerà alcune sue sculture come modelli per i suoi studenti all’Accademia.

Dal 1983 collabora con le riviste Mondo Sommerso e Mondo barca curando la pagina dell’arte, impegno che lascerà nel 1993 per dedicarsi esclusivamente alla pittura, alla scultura e al design.

Dal 1979 tiene mostre personali nelle più importanti gallerie italiane ed estere da Torino a Roma, dal Cairo a Stoccolma.

Le è stata dedicata una voce sull’Enciclopedia di Roma editata dalla Newton Compton Editori per la cura di Claudio Rendina e in Storia dell’arte italiana del’900 curata da Giorgio Di Genova per la casa editrice BORA.

Sue opere si trovano nei musei in Italia e all’estero come in importanti collezioni private.