La quattordicesima edizione del santa marinella film festival si apre il 18 agosto per concludersi il 25 successivo con un evento di  alto valore culturale.

Il differimento rispetto ai tempi in cui si erano tenute pressoché tutte le precedenti edizioni è stato determinato da una serie di scelte e di condizionamenti. Le scelte si possono individuare nel desiderio di non confliggere con altre manifestazioni cinematografiche organizzate nelle aree limitrofe, ancorché non aventi lo stesso oggetto, o dal desiderio di assicurarsi la presenza degli autori delle opere in rassegna, richiesti da molti altri festival, o impegnati sui vari set che, come è notorio. d’estate sono particolarmente attivi.
I condizionamenti sono nati dalle vicende che hanno coinvolto in primis il Comune di Santa Marinella, e dalla tragica scomparsa  del  Presidente  della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, da anni vicina al santa marinella film festival, e dal problema tecnico che ha bloccato la cosiddetta “piattaforma informatica” postata dalla Direzione Generale per il Cinema del MiBACT  per la presentazione telematica delle istanze dei contributi per la promozione del cinema.
E’ doveroso chiarire che l’attività per realizzare il santa marinella film festival è sostenuta dalla generosità dei soci, degli sponsor nonché dai contributi degli enti pubblici territoriali e non, i quali oltre al sostegno economico recano, e questo è di vitale importanza per l’organizzazione, il loro contributo in termini di stima, di affidabilità.
Chiaro dunque che solo dopo l’elezione del nuovo sindaco di Santa Marinella, dopo la nomina del nuovo Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio  di Civitavecchia e dopo aver potuto presentare la domanda alla Direzione Generale Cinema del MiBACT, siamo riuscti a dare inizio allo spettacolo.
Spettacolo tanto atteso dal pubblico e dagli autori.
Da una parte, il pubblico dei cinefili presente a Santa Marinella, allarmato per l’assenza di notizie sul santa marinella film festival 2018 nei periodi usuali, ha indirizzato mail (con commenti lusinghieri: “… uno dei principali motivi di interesse per qualche giorno di vacanza sul litorale di S. Marinella. “) sms e telefonate.
Dall’altra alcuni autori si sono dimostrati disponibilissimi a presentare in questa XIV edizione altre opere. E’ il caso di Cristian Scardigno che ci presenta un suo corto dal titolo Nel suo mondo e Bruno Colella che ci presenterà in chiusura della manifestazione, Angeli del Sud il suo ultimo lavoro.
Prova, se ce ne fosse stato bisogno, dell’attenzione di entrambe le categorie per il santa marinella film festival.

Anche per questa edizione il panorama è variegato grazie alla grande quantità di opere prime uscite in questi ultimi 12 mesi, questo l’arco temporale cui si rivolge la nostra kermesse, molte delle quali hanno ottenuto un buon successo commerciale ma queste non hanno certo bisogno del nostro sostegno.
Noi ne abbiamo selezionato una serie che hanno se non un maggiore sicuramente un  eguale livello qualitativo rispetto a quelle, ma che non hanno avuto il bene (ancora) di trovare una distribuzione, a nostro avviso, adeguata ai loro meriti.
Tutti i film in rassegna toccano vari generi così che è impossibile catalogarli. Molti i temi in ogni opera presenti: dai problemi della maternità voluta o meno, ai problemi del lavoro, da quelli sul diritto alla felicità all’amore silenzioso, dalla ludopatia alla critica su certa filmografia ammiccante e fuorviante.
Troverete così in calendario una vasta gamma di lungo e cortometraggi i quali ci auguriamo saranno seguiti dal nostro pubblico del santa marinella film festival ed apprezzati nelle varie sfumature peraltro messe in evidenza nelle note critiche stilate dall’amico Catello Masullo che anche quest’anno sarà presente per condividere onori ed oneri della manifestazione.
A seguito del successo conseguito nella passata edizione, il santa marinella film festival; e il premio cinema giovane, organizzato dal cine circolo romano, hanno deciso di gemellarsi.
Proprio in forza di questo accordo uno dei film presenti nella nostra rassegna sarà il vincitore del premio cinema giovane.
Così come il vincitore della XIV edizione del santa marinella film festival sarà programmato nel prossimo premio cinema giovane.
Il film di cui parliamo è Easy di Andrea Magnani un metaforico viaggio in terre oniriche (di Easy, abbreviativo di Isidoro, il protagonista) tra mille peripezie.
Un film delicato che induce alla tenerezza evidenziando i problemi degli anziani e del loro vissuto è Chi salverà le rose di Cesare Furesi  riecheggiante, e questo non solo per la presenza nel cast di Carlo delle Piane, la filmografia di Pupi Avati.
Non mancano film al limite dell’incredibile e del grottesco come Brutti e cattivi di Cosimo Gomez che rilegge con ironia feroce è impietosa tutta quella filmografia basata sull’inverosimile, sull’irreale che tanto successo ottiene fra i giovanissimi.
Oltre al ritorno di Cristian Scardigno e Bruno Colella, che l’anno scorso con My Italy guadagnò il premio per il miglior film e l’incondizionata simpatia di tutto il pubblico per la sua verve, avremo il ritorno di Paolo Sassanelli non come interprete ma con la sua opera prima Due piccoli italiani alla ricerca della felicità così come alla ricerca della felicità sono i protagonisti di Vengo anch’io di Corrado Nuzzo e Maria de Biase, per concludere la rassegna dei lungometraggi con Beate di Samad Zarmandili e Nove lune e mezza di Michela Andreaozzi, due film declinati al  femminile: il primo sulle battaglie e incredibili alleanze per la salvaguardia del lavoro e il secondo sul desiderio della maternità e sui problemi connessi.
Come  nelle pregresse edizioni,  i lungometraggi saranno spesso preceduti da cortometraggi per i quali dobbiamo ringraziare anche gli amici del Cisterna Film Festival, .
Concluderà la rassegna l’ultimo film di Bruno Colella Angeli del Sud, una carrellata, come è aduso il regista, tra le eccellenze di ieri e di oggi della musica dell’Italia meridionale, con un protagonista di eccezione: Edoardo Bennato.
Avremmo voluto proseguire oltre e presentare altre opere ma i primi della settimana successiva si apre il la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, più brevemente Festival di Venezia, al quale tutti quanti accorreranno e accorreremo e ove avessimo protratto oltre il 25 agosto non avremmo avuto la presenza dei tanti autori.
Confidiamo con questo programma, di soddisfare le attese dei cinefili che frequentano il santa marinella film festival e di avere il loro conforto per questa e i suggerimenti per la prossima edizione per la ottimizzazione della quale realizzeremo un questionario che sarà diffuso in forma anonima tra il pubblico.

SCOPRI IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL