la giuria

 

Ernesto G. Laura. Presidente della Giuria – Eminente personalità del mondo del cinema è ritenuto uno dei maggiori storici e critici cinematografici, nel corso della sua lunga e prestigiosa carriera, è stato Direttore della Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia, nonché Amministratore Unico dell’Istituto Luce e Direttore Generale del Centro Sperimentale di cinematografia. Oltre a dirigere la prestigiosa rivista ‘Filmcronache‘. Ernesto G. Laura ha recentemente pubblicato il libro Hitchock e il surrealismo,
..
.
e, in ordine alfabetico:
..
Anna Maria Camerini – Figlia del regista Mario Camerini è attualmente presidente dell’Associazione a fondazione gli archivi del ‘900. Ha iniziato il suo percorso lavorativo in RAI dove ha operato per quasi 40 anni nei diversi settori della televisione, dalle relazioni internazionali allo staff del Direttore Generale, dai palinsesti delle reti TV alla realizzazione di grandi eventi televisivi, di programmi culturali, di progetti di innovazione del prodotto. Negli ultimi 10 anni è stata anche consulente della prima università telematica e televisiva, il Consorzio Nettuno promosso dal Ministero dell’Università, e della Rete delle Fondazioni Europee (NEF) con sede a Bruxelles.
..
Cristina Cano, Musicologa e docente di Semiotica della Musica presso l’Università di Bologna e di Didattica della Musica al Conservatorio di Musica G.B. Martini di Bologna, ha pubblicato numerosi contributi di Semiotica musicale, molti dei quali volti ad approfondire i processi significativi, comunicativi e le funzioni del linguaggio musicale nell’interazione con altri linguaggi come avviene nel Cinema. Tra questi: Il registro sonoro della comunicazione pubblicitaria (in V. Meroni, Marketing della pubblicità, Ed. Il Sole 24 ore, 1990), La Musica nel Cinema (Gremese, 2002), tradotto e distribuito anche in Francia, e in collaborazione con E. Battistini il recente Musica e Cinema nel dopoguerra americano (Gremese, 2015). Ha inoltre curato la supervisione musicale per le colonne sonore di alcuni film, tra i quali Goodbye Mr. Zeus! e La finestra di Alice di Carlo Sarti.
..
Catello masullo – Giornalista professionista. Membro del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani.
Autore di Mostra del cinema di Venezia – Mon amour, Dieci anni ci cinema giovane italiano – Le migliori opere d’esordio degli ultimi dieci anni, Piccola storia del cinema, Un pensiero triste che si balla: il tango nel cinema, I mostri di celluloide, Natale in celluloide, Gourmandises in celluloide, Spaghetti in celluloide, Cioccolato in celluloide, Vino in celluloide, Tevere in celluloide, Beffe in celluloide, Caffè in celliloide, Miele in celluloide, Risate in celluloide, Esplosioni in celluloide, Velocità in celluloide, Morte e rinascita in celluloide, La trascendenza in celluloide, Il ruolo del padre in celluloide, Diritti umani in celluloide.
Direttore della sezione cinema della rivista telematica ilpareredellingegnere.
Membro dal 2009 della Quinta Commissione di Revisione Cinematografica della Direzione Generale per il Cinema del MiBACT .
Presidente dal 2014 della Giuria del PREMIO DI CRITICA SOCIALE (premio Collaterale della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia).
Presidente della Giuria del Premio Diari di Cineclub alla XI Festa del Cinema di Roma.
Membro della Giuria PREMIO DI CRITICA SOCIALE ROMA 2014 (premio Collaterale del Festival Internazionale del Film di Roma).
Membro della Giuria Roma FilmCorto 2014, diretto dal regista Roberto Petrocchi.
Membro della Giuria per il Festival dei Cortometraggi Tulipani di Sera Nera.
Titolare della sezione cinema del periodico CAMPO DE’ FIORI.
Redattore del periodico cinematografico specializzato www.movieforum.it.
Redattore della rivista Qui Cinema, edita dal Cinecircolo Romano.
Membro del Comitato di Selezione del Premio Cinema Giovane del Cineromano.
Docente di Cinema presso Università Upter.
Docente di Cinema presso Ruah Action.
..
Franco Mariotti – È personaggio noto nell’ambiente cinematografico internazionale per le numerose cariche ricoperte con successo dal 1966, quando esordì con la rivista di critica cinematografica Bianco e Nero e con l’enciclopedia sugli autori del cinema mondiale Filmlexicon edito dal Centro Sperimentale di Cinematografia.
Collaboratore di Gianluigi Rondi dal 1970 ad oggi, per i premi “De Gasperi”, “De Sica” e “David di Donatello” ha curato varie monografie sui più noti registi (Risi, Monicelli, Scola, Festa Campanile, Comencini, Lattuada, Damiani, Avati, Olmi), filmografie e biografie di Antonioni, Fellini, Taviani, Lizzani, Bolognini, Comencini, Zeffirelli, Wertmuller, Bertolucci, Giannini, Verdone), è autore di due volumi sulla Storia di Cinecittà dal 1937 al 1989, dal titolo Cinecittà tra cronaca e storia, premiati con l’Efebo D’Oro ad Agrigento 1993 e della collana (in 4 Volumi) Roma Capitale del Cinema ed infine de Il mito di Cinecittà edito da Mondadori, 1994.
Direttore artistico della “Rassegna cinematografica Euromediterranea” Sangineto (Cosenza), ideatore e direttore artistico di “Primo Piano sull’Autore” di Assisi, presidente della Rassegna Cinematografica “Vasto Cinema Vasto“, vicepresidente del Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani dal 1996, Direttore artistico de “L’altro cinema – Film Festival” Festival internazionale della cinematografia sociale che si svolge a San Salvo dal 1998, condirettore del “Busto Arsizio Film Festival“, responsabile del Cerimoniale della Biennale d’arte cinematografica di Venezia.
..
Ernesto Nicosia, segretario – Nasce Roma nel 1944, dove svolge la professione forense dedicando particolare attenzione ai problemi inerenti i diritti degli autori delle opere cinematografiche.
Nel 1994 viene incaricato da Manuel De Sica di costituire un organismo che salvaguardi la memoria del padre dall’ingiuria del tempo. Nasce così l’Associazione Amici di Vittorio De Sica.
Nel 2000, la figlia del Regista Alessandro Blasetti, Mara, lo incarica di organizzare le celebrazioni in onore del centenario della nascita del padre. Costituisce dunque il Comitato Alessandro Blasetti per le celebrazioni del centenario.
Nel 2002, su incarico di Anna Maria Camerini ed Evelina Nazzari, costituisce la fondazione gli archivi del ‘900, di cui assume la carica di segretario generale.
Nel 2004, su incarico dell’Amministrazione del Comune di Santa Marinella, gli archivi del ‘900 istituiscono, sotto la sua direzione, il santa marinella film festival, una rassegna competitiva sul giovane cinema italiano, che ogni estate ha luogo sulla riviera tirrenica
..
Vito Zagarrio Vito Zagarrio –Nasce a Firenze il 2 maggio 1952, si laurea in Lettere Moderne con Rosario Villari, discutendo una tesi sulla politica massmediologica del fascismo. Contemporaneamente agli studi universitari, vince una borsa di studio presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, dove lavora con Roberto Rossellini e consegue il Diploma di Regia nel 1975.
Negli anni successivi alla laurea collabora con l’Istituto di Storia della Facoltà di Lettere e con la cattedra di Teoria e Tecnica delle Comunicazioni di Massa di Magistero a Firenze (Pio Baldelli); lavora nel campo dei media, realizzando per la Rai documentari e inchieste filmate, soprattutto di argomento cinematografico; collabora con vari festival (Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, Festival dei Popoli) e con varie riviste (è redattore e collaboratore di “Studi Storici”); è aiuto regista di Joris Ivens per un documentario su Firenze.
Nel 1981 vince una borsa Fulbright per gli Stati Uniti e studia a New York presso il Dipartimento di Cinema Studies di NYU, lavorando in particolare con Robert Sklar, Jay Leyda, Annette Michelson William K. Everson, e frequentando anche i corsi del Film & Tv Department, per cui realizza il documentario Divine Waters, sul cineasta John Waters. A New York collabora anche per la Rai Corporation, curando la regia di alcuni servizi filmati.
Nel 1983, dopo aver conseguito il Master, torna in Italia e inizia la collaborazione con la Rassegna Internazionale Retrospettiva di Pesaro, di cui in seguito diventa direttore.
Nel 1986 vince il concorso per ricercatore universitario ed entra in ruolo presso lo I.U.L.M. di Milano nell’anno accademico 1986-87. Qui, nel 1996-97 tiene il corso ufficiale di Storia del cinema per il Corso di laurea in Relazioni pubbliche.
Dal 1995-96 al 1999-2000 è docente per supplenza di Filmologia presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Roma Tre .
Nell’anno accademico 1997-98 si trasferisce come ricercatore presso l’Università di Firenze (Facoltà di Scienze della Formazione), dove ottiene l’affidamento di Storia e critica del cinema.
Nel 1999 vince il concorso di seconda fascia bandito presso la Facoltà di Lettere dell’Università Roma Tre, dove entra in ruolo nell’anno accademico 2000-2001, afferendo al Corso di Laurea in DAMS. Nel 2004 vince il concorso di ordinario bandito dalla stessa Facoltà, ed entra i ruolo nel marzo 2005. Dall’anno accademico 1999-2000, inoltre, tiene un corso di Italian Film presso la New York University di Firenze. Dal 2000 al 2003 è docente-tutore di Istituzioni di regia presso la Scuola Nazionale di Cinema (ex CSC), dove svolge anche lezioni e conferenze (corso propedeutico, corso per formatori all’insegnamento degli audiovisivi, ecc.). Dal 2003 al 2006 tiene un corso di Grammatica del cinema. Nel campo della produzione audiovisiva, dopo varie esperienze radiotelevisive (dove si segnalano soprattutto documentari sulla storia del cinema), realizza nel 1988 il suo primo lungometraggio di fiction (La donna della luna). Nello stesso anno dirige anche per la Rai Un bel dí vedremo, primo film in alta definizione col sistema europeo “Eureka”, cortometraggio che ottiene il Premio Davide di Donatello 1989.Tra le altre realizzazioni cinematografiche, Movida!, film sulla Madrid di Almodovar prodotto dalla Rai, e un documentario su Blasetti, prodotto dall’Istituto Luce. Sempre con finanziamenti dell’Istituto Luce e del Ministero del Turismo e dello Spettacolo, dirige nel 1993 il suo secondo lungometraggio, Bonus Malus. Il terzo lungometraggio, prodotto da Cavadaliga/Artimagiche, Tre giorni d’anarchia, ha ottenuto la denominazione di “Film di interesse culturale e nazionale” da parte della Direzione cinema del Ministero dei Beni culturali (2002), ed ha avuto supporti di Media e di Raicinema. Ha ottenuto un finanziamento dal Mibact per il suo prossimo film, Le seduzioni.Tra i film solo sceneggiati, C’era una volta in Sicilia, che ha ottenuto il Fondo di garanzia, diretto poi da Fabio Conversi col titolo Tra due mondi.Molte le produzioni audiovisive, anche per manifestazioni cinematografiche e festival. Tra queste si segnalano il film di montaggio Cara amata scuola, prodotto per Univercity, Firenze 1999, e il corto Elogio del sudicio, con Carlo Monni, presentato alla Mostra di Venezia 2000. Tra gli altri corti, Teresa e Solidarietà, tratti da racconti di Calvino (2001 e 2003).